In collaborazione con Caritas Diocesi di Novara, la Delegazione regionale Caritas del Piemonte e Valle d’Aosta e Caritas Italiana, l’Associazione “Vivi la Vita” ha da subito creduto nell’importanza del servizio civile, istituito con la Legge 64 del Marzo 2001 e con il Decreto Legge 77 dell’Aprile 2002.

Principi di carità, fraternità, solidarietà e prossimità hanno da sempre spinto l’associazione a promuovere un servizio altamente formativo per i giovani coinvolti, che hanno avuto la possibilità di aiutare concretamente una fascia di popolazione altamente fragile: gli anziani.

In continuità con la pluriennale esperienza di servizio degli obiettori di coscienza, l’associazione propone a tutti gli interessati, ragazzi e ragazze che non hanno ancora compiuto il ventinovesimo anno d’età, 12 mesi di servizio ricchi di nuove esperienze: fatevi avanti!

IL BANDO 2017 DI SERVIZIO CIVILE

E’ APERTO DAL 24 MAGGIO ALLE ORE 14:00 DI LUNEDI’ 26 GIUGNO

 

LINK UTILI

scarica la DOMANDA DI AMMISSIONE – Allegato 2

scarica la Dichiarazione Titoli – Allegato 3

 

ALCUNE DOMANDE SUL SERVIZIO CIVILE

CHE COS’E’ IL SERVIZIO CIVILE?
È un anno di grande valore formativo ed educativo, in cui è possibile valorizzare le proprie risorse, mettere a disposizione le proprie capacità, crescere professionalmente ed umanamente a fianco degli operatori a servizio della comunità (da “Guida al servizio civile sostitutivo e volontario”, TESC, Città di Torino, marzo 2003, p.10).
Concretamente, dodici mesi di servizio, durante i quali i volontari si impegnano per 30 ore settimanali ricevendo un rimborso spese mensile pari a circa € 433 con un’adeguata copertura assicurativa.

CHI PUO’ PRESENTARE LA DOMANDA DI ADESIONE?
Possono presentare domanda i giovani senza distinzione di sesso che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto i 18 e non superato i 28 anni di età (28 anni e 364 giorni) e siano in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadini dell’Unione europea;
  • cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti;
  • non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

Potranno essere richiesti, da parte degli Enti, ulteriori specifici requisiti connessi all’attuazione dei singoli progetti.

STUDIO ALL’UNIVERSITA’: POSSO UGUALMENTE ADERIRE AL SERVIZIO CIVILE?
Certamente! Sempre nel rispetto della normativa, la nostra Associazione permette di construire insieme l’orario di servizio, continuando dunque l’impegno universitario.

COME FACCIO A PRESENTARE LA DOMANDA?
Presentare la domanda è facilissimo: se rispondi ai requisiti del bando pubblicato dall’Ufficio Nazionale Servizio Civile, contattala Caritas Diocesi di Novara che ti fisserà un colloquio per illustrarti le caratteristiche del progetto e fornirti la modulistica necessaria.

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI

vivilavita@telesoccorsonovara.it

Caritas Diocesi di Novara